Giorni fa abbiamo appreso le dichiarazioni dell’allenatore di Manny, Freddy Roach: “Penso che sia giunto il momento per lui, di andare in pensione. Mi piacerebbe che Manny Pacquiao (59-7-2. 38Ko) seguisse la scia di Cotto e si ritirasse. Essere un pugile professionista e ricoprire la carica di senatore allo stesso tempo, è molto difficile. Attualmente sta facendo un buon lavoro come senatore, ma non come pugile. ”
Consigli che hanno sicuramente il loro peso, affermazioni, che sicuramente gli avranno dato da pensare.
Sembrerebbe che Pacquiao l’abbia fatto, ed abbia preso -almeno al momento- la decisione inversa:
“Mi sento costernato, scoraggiato, voglio lasciar perdere perché non sono abituato a fare politica,  in politica non sai mai cosa è reale e cosa no, le persone hanno molte facce”. Facendo leva inoltre, sulla scarsa attenzione che hanno i politici filippini -magari solo loro- sulle condizioni delle fasce più povere e disagiate.
Insomma, sembrerebbe che Manny al posto di ascoltare le parole del suo allenatore, abbia in mente di fare proprio l’esatto contrario. Indubbiamente gli ultimi risultati nella sua carriera sportiva, stanno lasciando a desiderare. Ricordiamo l’ultima sconfitta subita da parte di Jeff Horn, che gli costò la cintura WBO dei pesi Welter. Insomma, il “Pac-Man” ha dimostrato a lungo le sue abilità. Ricordiamo, che conquistò, nello stesso periodo, ben 3 cinture nella stessa categoria. Un atleta che indubbiamente ha ancora tanto da dare al pugilato.

La redazione di “Tutto Boxe”, augura al campione, di prendere in maniera serena, ma decisa, le proprie  scelte. Nel caso decidesse per la carriera sportiva, gli auguriamo di poter tornare il prima possibile sul ring, per dimostrare che ha ancora tantissimo da donare a questo fantastico sport.

 

 

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *