Questa notte a New York i due ori olimpici finalmente sono saliti sul ring. L’ucraino Vasyl Lomachenko (10-1-0. 8Ko) ha messo in palio la sua cintura WBO dei super piuma, contro il cubano -campione super gallo wba- Guillermo Rigondeaux (17-1-0. 11Ko).

L’incontro è iniziato con un primo round di studio, seguito da un secondo round con un Lomachenko decisamente più attivo. Il pugile cubano ha spesso legato l’avversario, nel tentativo di non far entrare nella corta distanza l’avversario.
Nella terza fase si è visto in vantaggio sempre l’ucraino, che ha portato diversi -se non gli unici- colpi importanti. Diversi diretti e qualche colpo sulla figura ed al volto, sulla corta. -quando il rivale non ha legato in maniera, diciamocelo, troppo fastidiosa.-
Una quarta ripresa che ha  visto in vantaggio l’attuale campione, che ha potuto iniziare a far assaggiare la sua boxe al rivale, rivale che questa volta non ha esagerato con i clinch ed ha accettato di più la sfida. Vasyl ha iniziato a mostrare quello a cui siamo abituati, colpi precisi al volto ad alla figura, uniti a sfuggenti ed atletiche schivate.
Lomachenko si impone anche nella quinta ripresa, portando a suo vantaggio diversi punti ed aggiudicandosi il round. Rigondeaux ha solo tentato colpi singoli, la maggior parte, prontamente evitati. La strategia dello sfidante, sino ad ora, sono state: abbassarsi a dismisura per evitare la furia del campione ed utilizzare legature fastidiose. Dopo il “gong”, Rigondeaux continua a legare Loma, che infastidito colpisce l’avversario.
Nella metà del combattimento Rigondeaux prende un punto di penalità, a causa delle sempre più irritanti legature. Durante il minuto di riposo della sesta, Rigondeaux lamenta un dolore alla mano ed abbandona. Lasciando il pubblico notevolmente deluso.
Le riprese sono state ovviamente tutte a vantaggio di Lomachenko. E l’atteggiamento dello sfidante ha indubbiamente rovinato le aspettative.
Sono in molti ad ipotizzare un finto infortunino, da parte del pugile cubano.

Facebook Comments

One thought on “A New York, Lomachenko si conferma campione. (Video)”

  • Cesare81

    Viene da Ridere a rileggere tutto quello che ha scritto rigondeaux su twitter. Davvero una pessima sconfitta. Loma come sempre ha fatto un ottimo lavoro, ma Rigo doveva dare di più. La Boxe appassiona perchè si vuole guardare dei combattenti sul ring, non dei calcolatori. E non parlo di un approccio più tecnico o meno, dico altro:
    che caxxo sei un campione mondiale, non puoi ritirarti così… E non venitemi a dire che credete davvero all’infortunio alla mano… per piacere.
    AH… lascio un link interessante che spiega appieno il motivo dei “buuuu” a fine match rivolti a Rigondeaux:
    https://gualtierobecchetti.wordpress.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *