FONTE: Gazzetta.it

A rischio il match con Golovkin

La commissione atletica del Nevada ha fermato il messicano, trovato positivo al clenbuterolo a metà febbraio. Il 10 aprile un’udienza per fare luce sul caso. I promotori sostengono la contaminazione da cibo. L’avversario: “Bara”

La commissione atletica dello stato del Nevada ha sospeso temporaneamente Saul “Canelo” Alvarez, il peso medio messicano trovato positivo al clenbuterolo a metà febbraio. Alvarez dovrebbe combattere il 5 maggio contro il kazako Gennady Golovkin nella ripetizione del match del 16 settembre, ma a questo punto l’evento è a forte rischio.
LA CARNE MESSICANA — La commissione nel Nevada ha messo in programma per il 10 aprile un’udienza con Alvarez o con un suo rappresentante. La Golden Boy Promotions, che gestisce il messicano, continua a sostenere la positività per contaminazione alimentare: “Rispettiamo la decisione della commissione del Nevada e porteremo avanti le nostre istanze. Nella sua carriera Canelo si è sottoposto a 90 test e non ha mai preso intenzionalmente delle sostanze proibite”. Il promoter di Golovkin, Tom Loeffler, ha dichiarato che il suo assistito si sta comunque allenando il bista del 5 maggio. “Ci hanno detto che Canelo ha chiesto nuovi test, ma che comunque per le loro regole doveva essere sospeso. Tutto è nelle mani della commissione del Nevada”.
GOLOVKIN POLEMIZZA — Martedì Golovkin aveva ironizzato sulla positività: “Lasciate perdere la carne messicana – aveva detto ai giornalisti fuori dal suo training camp a Big Bear, in California -. Dai, non si tratta di carne messicana. Chiedeteglielo. Canelo bara. Stanno usando queste droghe e tutti fingono che non stia succedendo. Ancora che parlate di carne messicana? Non si tratta di carne. Chissà, forse è l’acqua”. Il match di settembre tra i due si era chiuso in parità e con molte polemiche: uno dei giudici aveva dato la vittoria a Golovkin, uno aveva visto eun pari ma il terzo aveva dato una vittoria netta (118-110) ad Alvarez. La corona mondiale Ibf, Wba e Wbc era rimasta nelle mani del kazako.
fonte: gazzetta.it
Facebook Comments

Lascia un commento