Questa fine settimana a New York, Vasyl Lomachenko (10-1-0. 8Ko) tenterà l’assalto alla cintura WBA nei pesi leggeri.
“Loma” già detentore della cintura WBO nei Super Piuma, avanzerà di una categoria per affrontare Jorge Linares (44-3-0. 27Ko). Ci attende un combattimento mozzafiato, entrambi i pugili sono reputati fuoriclasse del ring. Diamo uno sguardo alla carriera di questi 2 fantastici combattenti.

Jorge Linares classe 1985 mostra tutto il suo talento già tra i dilettanti:
Nel 1999 medaglia d’oro ai campionati juniores nazionali venezuelani, nello stesso anno conquista la medaglia d’oro juniores ai Venezuela Panama Dual. L’anno successivo viene premiato con la medaglia d’argento ai campionati nazionali ed infine, nel 2001, raggiunge la medaglia d’oro ai campionati juniores nazionali venezuelani (aveva 16 anni).

Il suo primo combattimento tra i professionisti avviene nel 2002, all’età di 17 anni. Si comprende fin da subito che è destinato a  scalare le vette delle classifiche mondiali. Imbattuto avanza fino ad afferrare il suo primo titolo mondiale, la  cintura “vacante” dei pesi Piuma nella federazione WBC (Anno 2007, Avversario: Oscar Larios, Esito: vittoria per TKO). Una sola difesa contro Gamaliel Diaz, anch’essa vinta prima del limite alla ottava ripresa. Nel novembre del 2008 nella categoria di peso superiore, affronta e sconfigge -per TKO alla quinta ripresa- Whyber Garcia, stringendo così  la cintura WBA dei Super Piuma. Due combattimenti titolati nei super piuma: una vittoria per Ko tecnico contro Josafat Perez ed una sconfitta -la prima in carriera, anch’essa per ko tecnico- contro Juan Carlos Salgado.
Una vittoria contro Francisco Lorenzo e nel 2010 passa tra le file dei “Pesi Leggeri”.
Anche qui mostra tutto il suo valore, 12 combattimenti di cui 10 vittorie e 2 sconfitte. Tra le sconfitte un tentativo al titolo WBC, perso per TKO contro Antonio De Marco. Finalmente il 30 novembre del 2014, torna sul ring per conquistare “la corona” vacante dei WBC. La fa sua, grazie ad una vittoria per Ko contro Francisco Javier Prieto. Due combattimenti nella sigla WBC,  contro Kevin Mitchell e Ivan Cano , come al suo solito due vittorie prima del limite.
E’ giunto il momento di essere incoronato dalla WBA:
Nel settembre del 2016 affronta e sconfigge, per decisione unanime Anthony Crolla. Una rivincita per lui, da cui esce vincente sempre Linares ed altri 2 match vittoriosi, anch’essi per verdetto (Contro Luke Campbell e Mercito Gesta).
Questo fine settimana dovrà affrontare un’altra durissima sfida. Incrocerà i guantoni con una grande stella della Boxe: Vasyl Lomchenko. Pugile davvero fenomenale, abituato a stupire gli appassionati ogni volta che sale sul quadrato.

Vasyl Lomachenko (10-1-0. 8Ko), ucraino ed attuale campione WBO nella categoria Super Piuma. A seguito di un ottimo curriculum da dilettante, -due volte oro olimpico- il suo primo combattimento da professionista lo disputa nel novembre 2013, per il titolo internazionale WBO dei super piuma. Vince prima del limite, mandando Ko Jose Ramirez. La sua unica sconfitta -ai punti- avviene nel suo secondo combattimento, durante l’assalto alla cintura mondiale WBO, sempre nella categoria super piuma.
Viene sconfitto dall’esperto Orlando Salido, il primo marzo del 2014. Ma non si scoraggia e dopo soli tre mesi, riprova l’assalto al mondiale WBO, questa volta contro l’imbattuto -all’epoca- Gary Russel Jr. Il suo impegno viene premiato, aggiudicandosi il titolo con una vittoria ai punti. In seguito altri 8 combattimenti, tutti contro avversari con record di tutto rispetto, nessuno sconto insomma…
Il suo modo di combattere, rappresenta appieno il perfetto stile della Boxe. Un pugile formidabile, che unisce una tecnica sopraffina, a schivate eccezionali. Colpi portati con precisione che annientano prima nello spirito, poi nel corpo.
Molti dei suoi “blasonati” avversari, sono stati così tanto surclassati dall’elevatissimo livello tecnico, da rinunciare spontaneamente al combattimento. L’ultimo è stato il campione mondiale WBA Rigondeaux, -campione super gallo, che è dovuto salire di 2 categorie per sfidare l’ucraino- che usando la palese scusa, di un infortunio alla mano, abbandona nella metà del match.

Un combattimento “coi fiocchi”, ci aspetta dunque questo fine settimana. Un altro bellissimo capitolo della boxe sta per essere scritto. Nel frattempo vi lasciamo consigliandovi un video Highlights:

 

Lascia un commento