Il classico pugile stilista, in inglese “out-fighter”, cioè che boxa rimanendo all’esterno della guardia dell’avversario, cerca di tenere a distanza l’antagonista colpendolo con pugni veloci e che arrivano da lontano, distruggendo gradualmente la resistenza e le forze dell’avversario fino a ridurlo in propria balia. E’ il pugile più classico e tecnico; il suo colpo preferito è il jab (pugno diretto avanzato) per tenere lontano l’avversario. Un pugile di movimento in grado di portare qualsiasi colpo che in genere è privo del colpo da K.O. Tende quindi a vincere spesso ai punti benché la sua azione può portare lo stesso a dei match vinti prima del limite mediante “sfiancamento” dell’avversario. Gli out-fighter sono spesso considerati i migliori strateghi del pugilato, grazie alla loro abilità di controllare l’andamento dell’incontro e di condurre l’avversario verso l’epilogo da essi pianificato. Lo stilista out-fighter, perché questo stile dia buoni risultati, deve essere dotato di un buon allungo, di velocità di braccia, di ottim riflessi e deve essere in grado di svolgere un grande e continuo lavoro di gambe. Gli esempi più classici sono quelli di Larry Holmes, Sugar Ray Leonard e Muhammad Alì.

Per conoscere gli altri stili: https://www.tuttoboxe.it/gli-stili-della-boxe/

info prese dal blog (chiuso) fuoridallecorde.blogspot.it

Facebook Comments